Kill Bill Vol. 2 , la resa dei conti

tumblr_n4k5nvk6C01tzuuzio1_1280

Sembravo morta, vero? Ma non lo ero. Non perché non ci avessero provato, intendiamoci. A dire il vero l’ultimo proiettile di Bill mi mandò in coma. Coma in cui sono rimasta per quattro anni. Al mio risveglio, ho agito spinta da quella che la pubblicità del film definisce una ruggente furia vendicativa. Ho ruggito. E mi sono infuriata. E mi sono presa tante soddisfazioni. Ho ucciso tante persone per arrivare fin qui. Ma ne devo uccidere ancora una, l’ultima, quella da cui sto andando ora. La sola rimasta in vita. E quando sarò arrivata a destinazione, io ucciderò Bill!

Ricomincia tutto dalla carneficina in chiesa. Rigorosamente in bianco e nero. Uno scambio di battute intenso quello tra Bill e la Sposa.

– Come hai fatto a trovarmi?

– Io sono io.

– Mi prometti che sarai buono?

– Mai stato buono in vita mia. Ma farò il possibile.

Random-Captions-Vol-2-kill-bill-30602744-1600-900

Quando la Sposa lo presenta al suo futuro marito, lo spaccia per suo padre. Dopo i convenevoli, entrano le Vipere, poi la strage.

Si torna al film a colori, si torna al presente, ad una donna sopravvissuta in cerca della sua vendetta. E’ il turno di Budd, fratello e braccio destro di Bill. Ad aspettarla c’è un “funerale texano” (sepoltura da vivi), dal quale la nostra Beatrix Kiddo (nel secondo volume si scoprirà finalmente il vero nome della Sposa)  riuscirà a liberarsi grazie ad una tecnica imparata dal maestro Pai Mei. Uscita dalla bara, trova Budd ed Elle, la nuova compagna di Bill ed ex collega della nostra Sposa, coinvolti in un’accesa discussione. Sarà Elle a fare fuori Budd ed è proprio dopo la morte dell’uomo che c’è un altro duello tutto al femminile, un catfight tra due bionde senza pietà. Elle alla fine non muore, ma sicuramente si ricorderà del duello con la Sposa. Ora manca solo Bill, per un finale tutto da scoprire…

Come per il primo film, amo la suddivisione in capitoli, i continui flashback che fanno sì che lo spettatore non distolga l’attenzione facendolaph_6o immergere completamente nel film, il continuo alternarsi di scene tipicamente occidentali a momenti che raccontano la cultura orientale e, ultimo ma non ultimo, il monologo di Bill sui supereroi.

Anche Kill Bill Vol. 2 è una raccolta di omaggi, dettagli che vale la pena notare e curiosità:

  • nella sceneggiatura originale Elle viene uccisa da Beatrix con un taglio alla gola
  • La lotta tra Beatrix e Elle Driver nella roulotte di Budd ha vinto il premio “best fight” agli Mtv Movie Awards 2005
  • Elle chiede a Budd con tono sarcastico: “So, that’s a Texas funeral?” tradotto nell’edizione italiana con: “Quindi, si fa così un funerale nel Texas?”. Il riferimento non è al luogo dove si svolge la scena (California) ma al tipo di sepoltura riservato alla Sposa
  • Il “monologo di Superman” è stato inserito nella sceneggiatura, dopo una conversazione tra Carradine e Tarantino incentrata sui supereroi
  • Alla fine del film Beatrix e BB avrebbero dovuto guardare “Gli Aristogatti” ma la Disney non concesse i diritti
  • La Sposa non si rivolge mai a Budd
  • Il duello finale tra Beatrix e Bill avrebbe dovuto svolgersi in spiaggia al chiaro di luna, con la Sposa in abito bianco. Non è stato possibile per ragioni di budget
  • Carradine ha anticipato ingenuamente ad una sua amica durante una telefonata la suddivisione in due parti del film, svelando così il grande segreto della Miramax
  • Torna la passione per i piedi: quando la Sposa e Bill stanno parlando alla fine sono a piedi nudi. Beatrix è a piedi nudi anche nella roulotte di Budd che a sua volta è a piedi nudi mentre parla con Elle
  • Nel volume 1 vengono uccise circa 68 persone, mentre qui a morire sono solo Budd, Pai Mei e Bill

Ah! Quasi dimenticavo… Prendetevi del tempo per godervi la colonna sonora del film 😉

Vi lascio con le scene del catfight tra Elle e Beatrix e con il monologo di Bill

Al prossimo film,

E.

Annunci